La raccolta Differenziata

Cos’è la raccolta differenziata ?

La raccolta differenziata è un fenomeno sociale che coinvolge tutto il mondo e che permette di controllare il tasso di inquinamento.

Con la raccolta differenziata è possibile ottenere la separazione dei rifiuti in tutti gli ambienti in cui viviamo quotidianamente: case, aziende, uffici, industrie. Con questa operazione possiamo separare i rifiuti da smaltire e quelli che non possono essere riciclati (raccolta indifferenziata).

Come fare la raccolta differenziata in casa ?

Ogni amministrazione locale fornisce dei contenitori per la raccolta differenziata, spesso con colori differenti e forme differenti, i quali permettono di stoccare più materiale, da smaltire poi durante i giorni di raccolta.

I contenitori più comunemente sono così orgnanizzati:

  • Vetro
  • Plastica e alluminio
  • Carta e cartone
  • Organico (umido)
  • Altri prodotti (es. indumenti, ferro, materiale elettronico, rifiuti ingombrandi)

Per gli altri prodotti ogni Comune mette a disposizione un’isola ecologica nella quale è possibile conferirli, oppure mette a disposizione dei numeri verdi per il recupero con appuntamento.

Ma come faccio a capire in quale contenitore conferire i rifiuti domestici ?

I contenitori come detto, in base alle scelte delle amministrazioni comunali, hanno dei colori differenti per aiutare anche visivamente la raccolta differenziata domestica.

Negli ultimi anni inoltre anche le aziende produttrici si sono adeguate agli standard aggiungendo sulle confezioni dei simboli che spiegano come differenziate ogni parte della confezione.

Ad ogni simbolo equivale un codice di differenziata. I codici sono internazionale e sono stati istituiti dalla Decisione della Commissione del 28 gennaio del 1987, per permettere di riconoscere in modo chiaro ed immediato il tipo di materiale del quale è costituito l’oggetto riciclabile. (wikipedia).

Di seguito i principali simboli che ritroviamo nelle etichette e negli imballaggi:

Simboli raccolta differenziata

Per esempio il PET01 include bottiglie di plastica, flaconi shampo etc.

Ma come differenzio i brick del latte?

I brick del latte sono composti di tetrapack e plastica (il tappo).

tetrapak, composto di carta rivestita in materiale plastico all’esterno e da alluminio all’interno che lo rendono perfetto per conservare gli alimenti grazie alla sua impenetrabilità all’aria , può essere perfettamente riciclato.

I cartoni Tetrapak vanno sciacquati, senza esagerare per evitare inutili sprechi, in modo da eliminare qualsiasi residuo impuro, poi schiacciati per ridurne l’ingombro.

Infine, gettati all’interno dello stesso contenitore per la raccolta della carta e del cartone. 

Vuoi maggiori informazioni in merito alla raccolta differenziata domestica ? Scrivi un commento e contattaci tramite mail o whatsapp.